GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Lascia un commento

violenza-sulle-donne

Articolo di Sara Usai

 

Annunci

L’ELISIR DELL’ETERNA GIOVINEZZA

Lascia un commento

bava di lumaca

Forza ragazze!!

Finalmente il Giappone ha fatto una scoperta clamorosa per il nostro invecchiamento della pelle: la bava di lumache!!

Il salone di bellezza si trova al Clinical Salon a Tokyo ed il trattamento dura 60 minuti dopo aver deterso il viso. Le lumache allegramente potranno farsi una bella passeggiata sopra al vostro viso rilasciandovi la bava, contenente un mix di proteine.

Quindi cosa aspettate? Inoltratevi in aperta campagna e raccogliete al posto dei funghi le lumache.

Tra un aperitivo di benvenuto a base di larve di vespa chiamate da loro hachinoko e una seduta facciale a bava di lumache vi sentirete rinate….!!

🙂

Per saperne di più:

Leggo

oppure:

http://www.diregiovani.it/rubriche/fotogallery/24022-lumache-bava-faccia-trattamento-giappone.dg

Sara Usai

IDEA PER UN ORIGINALE BIGLIETTO D’AUGURI

Lascia un commento

 

IDEA PER UN ORIGINALE BIGLIETTO D’AUGURI.

http://www.sarausai.com

PICCOLI ARTISTI CRESCONO… domanda agli adulti…

Lascia un commento

 

PICCOLI ARTISTI CRESCONO.

LEA Laboratori Esperienziali Artistici

Lascia un commento

 

LEA Laboratori Esperienziali Artistici.

CISTERNINO E LA PREDIZIONE DEI MAYA

3 commenti

trulli cisternino tramonto_nr_new

Prima del 21 dicembre 2012, giornali e televisioni ci hanno fatto sapere che la fine del mondo, predetto dai maya, non si sarebbe verificata in un luogo italiano, precisamente a Cisternino, in provincia di Brindisi in Puglia.

Molti hanno cercato di spiegare il perché di questa esclusione dal disastro mondiale.

la bella vita - valle d'itria

Perché Cisternino era diventato l’ombelico salvifico del mondo? Hanno provato in tanti, ma adesso ci provo io, dato che sono nato a Cisternino (1940) quando le donne partorivano in casa. Ci sono vissuto ventidue anni, prima di approdare nella “grande mela” ossia Milano. Ho quindi tutti i titoli per dare una spiegazione, la più vicina possibile alla verità che tante volte non è lontana da noi.

2931219973

Innanzitutto devo chiarire che Cisternino è un paese stupendo situato sulla Murgia a quattrocento metri d’altezza. In pochi minuti d’auto si raggiunge il mar Adriatico e impiegando qualche minuto in più, si arriva sul mar Jonio (Taranto). D’estate, io avevo circa cinque anni, si andava di mattina al mare a fare i bagni e di sera si andava nella Villa Comunale, che affaccia sulla Valle d’Itria, dove si godeva dei fuochi d’artificio all’orizzonte… ma non erano fuochi d’artificio, bensì i bombardamenti degli alleati su Taranto, dove c’era un obiettivo sensibile, ossia i cantieri navali militari. Cessati i bombardamenti si andava a dormire.

Non è straordinario un paese che si trova in una simile posizione naturale e geografica? Non basta, andiamo avanti.

A Cisternino ci sono i trulli che sono tipiche costruzioni a forma conica fatte con pietra a secco. Sono abitazioni fresche d’estate e calde d’inverno (con un modesto camino). La Valle d’Itria è piena di trulli che visti dalla Villa Comunale o dalla Pineta di Cisternino sembrano tanti puntini bianchi su un tappeto di viti, ulivi e alberi da frutta.

arcobaleno-in-balle-ditria

Mi risulta che a Cisternino un trullo è di proprietà dell’On. Casini. Un altro è della coppia Barale-Raz Degan. Non molto lontano da Cisternino c’è la masseria, con annessi trulli, di proprietà degli eredi Mondadori. Ci sono tra centinaia tra medici, avvocati, professori universitari che svolgono la loro professione a Roma o a Milano che sono proprietari di trulli. Per non parlare degli stranieri (inglesi, olandesi, francesi, etc.) anche loro proprietari.

angolo-piscina

La struttura architettonica dei trulli ricorda un po’ la struttura dei templi Maya, fatte naturalmente le dovute proporzioni. Se tutto ciò non basta per dimostrare che Cisternino sia un gran bel paese, diverso dagli altri paesi, allora andiamo avanti e vedrete.

DSCF0060

Negli anni settanta si sono stabiliti a Cisternino dei monaci buddisti. Si vestono con delle tuniche color arancione o bianche. Quando li vedete passare nel paese con i capelli rasati e con ai piedi dei sandali, anche d’inverno, avrete la sensazione di un luogo di pace e di meditazione. Hanno costruito anche un tempio dove si prega e sono stati loro ad ammettere che la scelta del luogo è avvenuta perché sentivano degli influssi spirituali convergenti. Sono in pratica loro gli inventori del termine: “Cisternino ombelico del mondo”.

cisternino-1

Ho capito, tutti questi elementi non vi bastano per dimostrare che Cisternino non poteva far parte della fine del mondo. Quindi, andiamo avanti.

Nei primi anni del dopoguerra (seconda guerra mondiale) a Cisternino si è formata una setta religiosa con migliaia di seguaci. Fondatore di questa setta è stato un contadino chiamato “Ciannudd”. I princìpi ispiratori della setta erano per metà pagani. Il capo di questa setta contestava le autorità cattoliche (l’arciprete) della Chiesa Madre detta anche Chiesa di San Nicola, dove nell’estate del 2012 si è sposato il famoso attore-regista italiano Michele Placido. Evento pubblicizzato da tutti i giornali quotidiani e dalle riviste per la presenza dell’On. Casini, della Mara Venier e di tanti altri personaggi famosi della TV e del cinema.

Diverse volte questo capo/setta (Ciannudd) in testa ad un corteo di seguaci (oggi chiamati ‘Followers’) ha tentato di dare l’assalto alla Chiesa Madre per spodestare l’Arciprete. Naturalmente l’intervento delle forze dell’ordine e diffide della magistratura continuano a ripetersi costantemente.

Voi direte: dov’è la novità? Ve la racconto io.

Ennesimo corteo di adepti della setta per dare l’assalto alla Chiesa Madre. Scelta di una persona che doveva sacrificarsi al nuovo Dio. Gli hanno fatto poggiare la testa su un muretto. “Ciannudd” ha sollevato in aria un grosso sasso ed ha schiacciato ripetutamente la testa del sacrificato fino a spedirlo all’altro mondo. Se non sbaglio anche i Maya sacrificavano esseri umani per ingraziarsi le divinità.
Se il nesso tra Maya a Cisternino (vedi Ciannudd) vi sfugge ancora, allora ripensateci bene.

Naturalmente “Ciannudd” fu arrestato e negli anni successivi seguirono diversi processi a cui si interessò la stampa locale e quella nazionale. “Ciannudd” fu rimesso in libertà per motivi di salute dopo aver scontato forse trenta anni di carcere. Mi sembra che sia morto.

cisternino-2

Cisternino è sempre stato un paese di maghi, fattucchieri, indovini e dentisti dilettanti che operavano la domenica in piazza. C’era un mago con studio per ricevere la clientela, nella stessa via dove ho abitato per ventidue anni. Sulla porta d’ingresso c’era un gran cartello con gli orari per i clienti. In pratica c’era scritto che il mago riceveva a Cisternino dal Lunedì al Giovedì. Il sabato, invece, riceveva a Roma. Pensa te!!

La storia di Cisternino prima o poi qualcuno la deve scrivere, perché ci sono troppe cose che distinguono e differenziano questo paese dagli altri paesi. Bisogna partire dalle origini, ossia dalle fondamenta.
Chi ha fondato Cisternino?

2741536098_1efc303b18

Secondo la scuola più credibile, un gruppo di greci reduci dalla guerra di Troia si fermò sulle coste adriatiche di Cisternino. Tra questi reduci c’era Enea che aveva il compito di continuare il viaggio per andare a fondare Roma. Enea di fermò sull’adriatico alcuni giorni. Si rinfocillò gradendo i buoni cibi della terra: le orecchiette, poi proseguì per il Lazio ordinando ad alcuni guerrieri, che facendo parte del gruppo, di fermarsi su questa terra per fondare Cisternino.

Avete notato quante cose di Cisternino non sapevate?

Tante altre non le so neanche io!

Ernonno

LE DONNE

1 commento

Nel Medioevo la letteratura corrente definiva la donna la “porta dell’inferno”.

Dopo sei o sette secoli, viste le conquiste in materia di scienza e tecnica, di lettere e filosofia, non possiamo più dire che la donna è la porta dell’inferno.

Alla luce delle nuove conoscenze possiamo dire che la donna è “l’inferno”.

Questo non lo affermiamo solo noi uomini, ma sono le stesse donne che lo dicono. Quando una donna dice ad un uomo:

«Io ti condurrò al peccato dei sensi, ti trascinerò nelle fiamme dell’inferno dove ti avvolgerò con il mio calore (minimo 800 gradi!)» Ma allora sei di casa all’inferno! E’ la tua dimora abituale!

Il litigio tra una donna ed un uomo (vedi tra moglie e marito) è l’anticamera dell’inferno, praticamente la sala d’attesa prima di accedere alle fiamme.

Mia moglie un giorno mi chiede (ma la cosa avviene quasi tutti i giorni):

«Caro, a casa vuoi la pasta, il riso o i ravioli?» Faccio una pausa e penso al mio stato fisico, in quanto soffro spesso di imbarazzi intestinali. In base a questa veloce analisi sullo stato di salute decido: «Cara, scelgo la pasta»

Voi credete che la cosa sia finisca li? No.

Contro-risposta: «Cosa compri a fare i ravioli se non li mangi e finiscono che scadono e quindi dobbiamo buttarli via!»

Replico: «Cara, allora mangio i ravioli»

Contro-replica: «No, tu mangi la pasta!» e si va avanti così per circa un’ora o quasi.

Se questo non è inferno, allora che cos’é?

Quando la mia donna (mia moglie) vede in televisione la violenza sulle donne si e regge subito a paladina del femminismo più becero. Dice: “Voi uomini non avete ancora capito che non comandate più. Ormai le donne, che sono più intelligenti e più preparate di voi, stanno conquistando il potere sull’altro sesso. Rassegnatevi. Questi episodi di violenza sulle donne sono gli ultimi sussulti di reazione, ma è inutile. Ormai la vostra fine è vicina. Non ci sono più speranze!”

Io non parlo per non peggiorare la situazione, ma lei di rimando dice: «Non sapete cosa dire, vi mancano gli argomenti. Dovete solo vergognarvi!»

Se questo non è inferno, allora che cos’é?

Durante una cena con amici è nata una discussione sui rapporti di parità Uomo/Donna. Uno degli uomini è venuto fuori con la solita frase, usata ed abusata: «Ma, voi donne avete il cervello più piccolo di quello degli uomini. Perciò siete inferiori agli uomini» Una signora ha subito risposto: «Sì, abbiamo il cervello più piccolo, ma abbiamo due palle grosse così!» Ha fatto anche la rappresentazione fisica con le due mani. Io sapevo di uomini che fanno la vita da donna, ma di donne con le palle non avevo mai sentito parlare. Che confusione! Se questo non è inferno, allora che cos’é?!

 

ERMINONNO

 

Older Entries

WeekendOut.it

Informazioni, eventi e suggerimenti per il vostro weekend a Roma e dintorni!

nozzeonline

Nozze OnLine

Sara Usai

Art...eggiando

Mostracci di Elena Terenzi

Di tutto e di meglio... Un contenitore che va alla ricerca di notizie!

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Janelistyle

practice makes you perfect!

Le Superkikke

*°*Catturiamo immagini per liberare gli spiriti*°*

I Just Want It To Be Perfect

Calm down. It's only the biggest day of your life.

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

Șic și clasic - "Chic & Classic" luxury fine arts, entirely handcrafted, original design

Cand cumperi arta nu cumperi doar ceea ce vezi si pipai cumperi sufletul unui om, sufletul artistului pentru ca el/ artistul s-a uitat in sufletul lui si a scos de acolo ce a gasit

The Guilty Preacher Man

abandoned illustrations

paroleacapo

di Cristina Capodaglio

lejourduoui

wedding planner, blogger...

ANTONIO DE SIMONE WEDDING PHOTOGRAPHER

Fotografo Matrimoni Lucca - matrimonio in villa - wedding luxury - Lugano - Monte Carlo - Uzzano - Toscana - Amalfi - Portofino - Venezia - Milano - Roma - Capri - Firenze - Wedding Photographer Tuscany - Video & Editing - Matrimonio - Contact info@antoniodesimone.com mobile +39 3388713123

Directory web italiana

La nuova web directory italiana

Serena Obert - Organizzazione matrimoni Torino

Scopri di più sulla pagina ufficiale www.serenaobert.com

Chiara Party Planner

creatività, fantasia e un pizzico di magia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: